filtra news ed articoli
parole nei testi o nei titolo news
regione  
provincia
città
Tutti i nostri medici
Registrati

ALTRE NEWS

Sono tra il 40 e il 46% della popolazione gli...
La dieta ipocalorica proteica prevede una forte...
 La rivista Cancer Research afferma: una...
Altre news
 
Successiva
Cerco dieta |
venerdi 27 settembre 2013
Perchè, a volte, le diete falliscono?

Viene anche definito effetto “yo-yo”, ed è quella situazione in cui, dopo aver perso peso con una dieta, si tende a recuperare il peso iniziale, talvolta anche mettendo su qualche chilo in più di prima. Per quale motivo tutto ciò si verifica, rendendo vani i sacrifici a cui obbligano le diete dimagranti? A detta dei ricercatori dell’ORI, l’Istituto di Ricerca dell’Oregon, coordinati dal professor Eric Stice, la causa è da ricercare nella risposta del cervello agli stimoli del cibo ed al relativo senso di ricompensa ad esso associato. I risultati completi dello studio sono stati pubblicati sulla rivista NeuroImage, e suggeriscono che limitare l’assunzione di cibo, soprattutto quello calorico o appetitoso, ne aumenta il valore di ricompensa. La maggiore difficoltà arriva proprio quando poi bisogna mantenere la restrizione calorica. Oltre a ciò, hanno scoperto gli scienziati, l’astenersi dal cibo per periodi più lunghi di tempo aumenta anch’esso il valore di ricompensa alimentare, mostrando che il digiuno o il saltare un pasto sono deleteri nel raggiungimento di un obiettivo di perdita di peso. Gli sforzi, invece, dovrebbero essere concentrati in una dieta che preveda l’assunzione di cibi più sani e a basso contenuto energetico o calorico. Le implicazioni di questo studio sono chiare: se la gente vuole perdere il peso in eccesso, è più efficace consumare cibi sani e a basso contenuto di grassi e zuccheri durante i pasti regolari, piuttosto che stare per lunghi periodi di tempo senza alcun apporto calorico. I risultati finali hanno così mostrato che per perdere peso efficacemente, ma soprattutto mantenerlo, è fondamentale una dieta sana, piuttosto che costose rinunce che alla fine, appunto, si pagano.

nessun commento
Solo gli utenti registrati possono inserire commenti